Come utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni

Come utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni

Come utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni in Italia

Vieni nel più grande showroom bitcoin d’Italia, vieni a Rovereto in Trentino. In tutto il centro storico ormai da anni la maggior parte delle attività accetta BTC.

Rovereto – Bitcoin Valley d’Italia

Grazie alla cultura e l’informazione  che da anni Bmanity che con il suo ComproEuro trasmette ai tanti commercianti, qui puoi trovare terreno fertile per utilizzare la criptomoneta più famosa.

Puoi pagare direttamente in bitcoin onchain o su Lightning network, a te la scelta. Vedere per credere.

Il commerciante rilascia regolarmente lo scontrino/fattura : sarà poi sua scelta se convertirlo istantaneamente in euro o detenere bitcoin su un proprio wallet.

Anche in provincia di Brescia, grazie alla consulenza di un altro centro d’informazione analogo, Bitcoin Peolple, sono sempre di più gli esercizi commerciali che aprono la porta al “nuovo” gateway di pagamento: bitcoin. Sempre Bitcoin Peolple ha uno spin off ( Rezerve ) dedicato al B2B.

Per i commercianti che volessero accettare bitcoin nel proprio store online in autonomia, senza aver conoscenze tecniche, si puó aprire un account con Openode e ricevere pagamenti direttamente anche con Lightning Network. Il costo di commissione per il servizio offerto è del 1% sul venduto. Si potrá poi decidere di convertire automaticamente i satoshi ricevuti per mometa fiat e farseli accreditare sul conto. Al pari di PayPal insomma ( che di commissioni ne prende il 2,75% peró).

Se invece il commerciante è un pó smanettone, puó settarsi un btcpayserver senza pagare commissioni a terzi. Dipende quanto tempo, voglia e conoscenze a disposizione si ha, a solito.

 

utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni: si può già fare

Comprare vocher con bitcoin

Un’alternativa degli ultimi mesi, sul business model simile di Purse (Referral link) per gli acquisti esclusivamente su Amazon, è la possibilitá di poter utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni con l’acquisto di carte prepagate. Il portale Bitrefill ( Referral link) infatti vende carte prepagate (voucher) in cambio di bitcoin – ed è possibile pagare direttamente in LN ! Non è fighissimo?

Se ci pensi bene, in questo caso puoi marginalizzare i profitti pagando direttamente con la moneta stessa, senza riconvertirla: bypassando di fatto il capital gain, se ancora ci tieni alla moneta fiat.

Ricapitolando, con Bitrefill puoi comprare le carte prepagate dei più noti brand italiani, che anche se non accettano (ancora) ufficialmente di venir pagati in bitcoin, in questo modo è la stessa cosa da parte di chi acquista.

Quindi posso comprare la carta prepagata di 200€ per far la spesa, un’altra da 50€ per il carburante e 100€ se voglio regalare un buono Amazon. [ Magari con una sola transazione on-chain in modo da massimizzare anche la fee al miner – e con lightning network non è più un problema in caso di mempool piena ]

Bitcoin è già realtà anche in tutt’Italia.

Saranno sempre più le società che si affilieranno a Bitrefill in modo da farci usare la nostra cripto preferita.

Come utilizzare bitcoin nella vita di tutti i giorni all’estero

Se vuoi provare un’esperienza ancora più immersiva devi fare un salto nel piccolo stato di El Salvador, in America latina: qui bitcoin è diventata la moneta nazionale.

Proprio così.

Il presidente ha così decretato che tutti i commercianti devono poter accettare come metodo di pagamento bitcoin al pari dei dollari americani.

Di fatto è la prima nazione, seppur piccola, a renderlo 100% legale. Si è passati quindi ad emettere bond direttamente in bitcoin e sfruttare le centrali energetiche naturali vulcanoidi per il mining statale.

Seguiranno altri piccoli stati a breve?

A veder bene se fossi un turco, non sarei felice di avere un’inflazione al 20% con la svalutazione della Lira che ha toccato nuovi minimi di scambio con i tassi d’interesse scesi al 14%…

Insomma bitcoin puó giá essere utilizzato nella vita di tutti i giorni.

Per davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo Nome

Commento