Backup del wallet – bisogna farlo ?

fate BACKUP del wallet per assicurarvi di ripristinare il wallet nelle casistiche peggiori.

Questo perché uno dei wallet che abbiamo visto nel precedente articolo si può:

  • rompere
  • perdere
  • essere rubato
  • ereditato

Tutto quello che ci serve per ripristinare il wallet, è il “seed” o la chiave radice da cui è stato generato.

In sostanza è una stringa di caratteri.

Ma come faccio a fare il backup di qualcosa che devo tener segreta ?

Puoi ad esempio ricordarti A MENTE, una frase mnemonica da 12 parole da cui può essere ricavato il seed.

Questa frase elaborata attraverso un algoritmo restituisce la medesima stringa e siamo in grado di rigenerare il wallet in qualsiasi momento.

Se non ti fidi della tua memoria, salvala in posto offline vermamente sicuro: all’interno di un libro custodito in cassaforte.

E non chiaramente visibile e riconoscibile da altri. Ingeniatevi.

E ricordati ancora una volta: chi troverà il seed può generare lui stesso il wallet e rubarti i fondi contenuti.

–> Va da se che non dovete salvatela in CLOUD <–

Siate sicuri di non essere spiati mentre scrivete la passfrase mnemonica. Non dubitare di telecamere, microfoni ed occhi indiscreti. Proteggete il backup come se fosse la parte più importante del vostro risparmio.

Per i paranoici: potete fare più copie in posti geografici differenti e confidate ad una persona che avete completamente fiducia dove avete custodito le copie per qualsiasi caso.

E per chi non si fida proprio di nessuno, ci sono metodi per poterla inserire pure sotto pelle!

FIDARSI É BENE, NON FIDARSI É MEGLIO. fai quindi il backup del wallet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *