Perché è fondamentale possedere le chiavi private o il seed

Perché è fondamentale possedere le chiavi private o il seed

Cerco di spiegarti perché è di vitale importanza possedere le chiavi privati o il seed del tuo wallet.

Quando hai a che fare con del valore, cosa fai di solito?

  • cerchi di proteggerlo
  • vuoi essere in grado in ogni momento di verificare dove sia
  • non vuoi che altri abbiamo accesso

Nulla di trascendentale. Con i beni fisici. Eppure in molti ancora chiaro il concetto di AVERE sotto controllo bitcoin – ovvero possedere le chiavi private o il seed del tuo wallet.

In quest’altro articolo ho fatto chiarezza perché non è saggio mantenere i fondi sull’exchange .Dopo MtGox infatti, un altro furbetto proprietario di un’exchange turco pochi giorni fa, ha deciso di scappare con i fondi dell’exchange. Con il controvalore di ben 2 Bilions. Si con la B !!!

Ecco quindi che voglio farti capire perché è importante capire come questo può succedere pure a te se non sei consapevole.

che wallet scegliere: custodial o non custodial ?
che wallet scegliere: custodial o non custodial ?

Wallet Custodial vs Wallet non-custodial

Lo sparti acque.

Se capisci il concetto sei già a metà dell’opera.

Non tutti i wallet sono uguali. Esistono quelli che inziano per 1, quelli per 3 e quelli per bc. Anche se tutti possono ricevere BTC.

Un’exchange tradizionale infatti, ti propone per il tuo account un indirizzo pubblico di bitcoin. Tu puoi trasferirci altri fondi se vuoi su quello ma non SARAI IN POSSESSO DELLE CHIAVI PRIVATE ( o del seed che le genera). E’ il proprietario del sito di exchange che ha infatti le tue chiavi private. Solamente gli exchange decentralizzati ti danno la possibilità di essere sempre in possesso dei tuoi averi.

Torniamo a monte: affideresti a qualcuno la conservazione dei tuoi beni di valore ?

Infatti quello che cambia radicalmente il paradigma di bitcoin è che tu, senza bisogno di un terzo ( middleman) puoi soddisfare a pieno il potere di sovranità del tuo bene digitale. Ripeto: senza necessitare di nessun altro a parte di te stesso.

Quando vai in banca ( chi va più in banca ?! ) e scegli di aprire un conto, deleghi la banca affinché ti custodisca i tuoi fondi. Quindi ti fidi della banca. ( Se ti fidi ancora di una banca dopo il 2008, non sei sul sito giusto ). Se il titolare scappa con i tuoi soldi? O la banca fallisce? O hanno perso i tuoi soldi?

UNLUCKY

Tu pensi che sia molto improbabile. In ogni caso non è impossibile ci racconta la storia.

Stesso discorso vale per bitcoin.

Se tu scegli un wallet custodial, sostanzialmente deleghi le chiavi private del tuo wallet a quell’ente.

Con tutti i rischi di cui sopra. Nel bene o nel male.

Devi possedere le chiavi private per non dipendere da nessun altro.

E visto l’ultimo fuggi-con-il-bottino dell’exchange turco, valuta tu se ti conviene ancora affidarti ad un wallet custodial.

 

Come fai a capire se il tuo wallet è custodial ?

Se i tuoi bitcoin sono presso un sito in cui devi fare il login, 99% sono custodial. O se non hai accesso al seed o alle chiavi private.

Ma puoi correre ai ripari se l’hai capito.

Ecco come puoi creare un wallet non-custodial con Electrum nella modo più sicuro possibile ed essere in possesso delle chiavi private dei tuoi indirizzi pubblici(o del seed che le comprende tutte).

E non dovrai dipendere più da scelte altrui ma sarai il vero possessore dei tuoi averi.

Quindi anche se:

  1. viene hackerato il sito dell’exchange
  2. il capo scappa con il bottino
  3. esplode la sala server
  4. fanno una patrimoniale al 100% sui depositi in bitcoin
  5. cambiano unilateralmente il tuo contratto

Ti puoi dormire sogni tranquilli. Perché hai fatto in modo di possedere le chiavi private che ti permettono in qualsiasi momento di muovere i tuoi fondi a tuo piacimento.

Ecco la vera rivoluzione.

Se ti è piaciuto l’articolo donami 50 sats 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo Nome

Commento