Bolla Bitcoin - Perché non lo è

Bolla Bitcoin - Perché non lo è

Chiarisco una volta per tutte perché Bolla e Bitcoin sono 2 termini che non sono sinonimi.

Per vedere perché non lo è, dobbiamo prima chiarire che cos’è una BOLLA.

Premessa: sto parlando sempre e comunque di opinioni personali.

 

Cos’è quindi una bolla?

 

Si parla di bolla quando il valore di un’azienda o di un bene viene pompato oltre quello che è il suo valore reale perché ci sono una serie di aspettative rispetto al valore futuro che sono irrazionali.

In altre parole queste aspettative sono destinate a non essere mantenute. Purtroppo questo lo si può vedere soltanto successivamente.

Il primo caso storico di cui parlano è la famosa Bolla dei Tulipani.

Un’intera economia basata su una radice è andata completamente in fumo nel giro di pochissimi anni.

 

Il Bitcoin :

  1. non è biologico
  2. non lo pianti
  3. non produce fiori
  4. non è deperibile

Quale altro paragone ci si può trovare ?!

 

Poi c’è stata la bolla delle Dot-Com.

Nel 2001 qualsiasi cosa fosse sul Web, SOLAMENTE PERCHE C’ERA, veniva valutata sopra le sue possibilità.

In quei tempo in pochi avevano capito cosa fosse Internet e come funzionasse realmente.

Però in molti avevano il fiuto che tutto poteva diventare la nuova Apple.

Quella era una Bolla.

 

Sì avevano aspettative irrealistiche sul potenziale di ogni azienda che aveva un sito internet.

 

Da questa bolla in ogni caso sono nati colossi che conosciamo tutt’ora: Amazon. Sentito mai parlare ?

 

Nel nostro paese possiamo citare l’esempio di Tiscali

 

 

Mio padre aveva fatto la coda in banca per prendere il prospetto informativo che gli avrebbe dato la possibilità di acquistare le azioni.

Mi spiegava che era pieno di “vecchietti” in coda che difficilmente avevano mai navigato in Rete , ma avevano l’impressione che questo nuovo prodotto avrebbe fatto il botto BOOOOM – e quindi volevano investire

 

Io all’epoca ero non più che un adolescente.

Mi ricordo però che ho incominciato a leggere il prospetto che aveva portato a casa tutto pieno di entusiasmo mio padre. Ad un certo punto sono andato da mio padre ed ho detto: qua c’è qualcosa che non mi torna.

C’era un trafiletto dove c’era scritto più o meno così: “ il costo dell’azione è 100 volte il valore reale di quello che sottosta all’azione” .

 

Ok crederci papà, ma 100 volte mi sembra davvero tanto.

Mio papà si è confrontato con mia madre. E per fortuna non hanno più proseguito.

 


bolla bitcoin - perché non lo è




C’è un momento in cui si deve accendere il cervello. 

C’è un momento in cui devi incominciare a farti delle domande e valutare realmente quanto tutto l’entusiasmo attorno ad un prodotto o servizio possa essere giustificato o meno.

 

L’entusiasmo va bene però vincono ancora i numeri.

 

Quando ho visto la scritta 100 volte in più, ho riflettuto su come mio padre avrebbe potuto guadagnarci su ciò che stava per comprare: se qualcuno continuerà a pensare che questo valore sarà sempre maggiore, ad esempio 101- 102- 103 volte quello che c’è sotto tutto potrà funzionare altrimenti per forza di cose scoppierà.

 

Ultimo caso, che tutti ci ricordiamo perché è quello più recente, è la bolla dei Subprime del 2008, anche in questo caso c’è stato un enorme differenza tra il valore del mutuo e quello che effettivmanete stava sotto.

Ma in quel caso c’era anche di più.

 

Come si poteva pensare di concedere un mutuo senza nessuna garanzia che questo venisse saldato? Quindi si è incominciato a scommettere su quanto sarebbe durata questa scommessa finché il banco ha vinto tutto. A discapito, come sempre, degli ultimi.

Per chi non l’avesse ancora visto: la Grande Scommessa è assolutamente consigliato.

 

Ogni volta che ormai, in qualsiasi parte ( non aggiornata sui fatti ) si cita Bitcoin si accosta subito questo bene al concetto di Bolla e “ droga, armi, pedofili”. Rimaniamo sul primo aspetto. Il secondo offrirebbe altre 1000 parole, su cui magari mi rifarò a breve in un altro post.

Vediamo perché spesso si mettono a confronto i termini Bolla Bitcoin

“ Perché è una bolla”.

Punto. Questa è la risposta.

Non c’è una giustificazione. Una motivazione non l’ho mai letta/sentita.

Scartando ovviamente tentativi di spiegazione che nemmeno nella peggior interrogazione di filosofia ho mai sentito.

 

Una bolla, come ho detto precedentemente, è data dal gonfiare il valore di una cosa, in base a delle prospettive future , rispetto al valore reale che ha in questo momento o che potrà avere in futuro. 

 

L’abbiamo visto in un azienda. Ma Bitcoin non è un azienda.

L’abbiamo visto in un’economia. Ma bitcoin non deve produrre utili.

Bitcoin non deve dare dei dividenti a nessuno.

Bitcoin è una moneta.

Il valore che viene attribuito ora a Bitcoin è un valore ATTUALE. Perché è una convertibilità REALE.

Il prezzo può salire e scendere. Non è un qualcosa a cui si sta attribuendo un valore maggiore di quello che è attualmente.

Il suo valore REALE ORA è di ( guarda qui ).

Ora, volevo sottoporti una domanda.

 

Quante bolle ti ricordi nel Forex ?

Il Forex per non addetti ai lavori, è la compravendita di monete di diversi paesi.

Pensaci bene prima di rispondere.

Ci hai pensato?

Quante te ne ricordi?

Giusto.

 

NESSUNA.

 

Trattandosi di scambio tra divise monetarie diverse non ci possono essere bolle.

 

Come abbiamo visto le bolle possono esserci su prodotti finanziari, su aziende, ma non su una valuta.

E ripeto, Bitcoin è una valuta.

 

So cosa stai pensando…

“Dietro alle monete ci sono gli Stati però”. Giusto.

Ma cosa possono garantire gli Stati ?

 

 

Al massimo uno stato, se è proprietario della propria moneta, può garantire che controllerà la sua voglia di stampare sempre più moneta prevenendo l’inflazione.

 

Ci credi ? Io no.

Guarda il caso Venezuela attuale o Argentina un decennio di anni fa.

I miei Bitcoin possono essere scambiati per altra moneta e possono anche essere spesi fisicamente per comprare praticamente qualsiasi cosa.

E ci sono già realtà che accettano tutto ciò. Senza andare oltre i nostri confini. Hai capito bene.

A Rovereto, al centro della Bitcoin Valley italiana. Non sulla luna. Qui da “Noi”.

 

La bolla in definitiva è un concetto che appartiene molto più dalla speculazione finanziaria che non all’economia reale.

Ultima volta: Bitcoin è una valuta.

Bitcoin non è :

  • un asset finanziario
  • un’azienda che deve produrre utili

E dato che si può già comprare oggetti fisici con Bitcoin ( e nel futuro sempre di più venditori accetteranno criptomonete ), il discorso “ bolla bitcoin” non ha nemmeno senso di essere citato.


Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name

Message